La cartella del 1992 (galleria a sx a scorrimento automatico) include tutta la produzione della casa di Stoccarda.

Cominciamo con il notare l'inedita 968 e l'estensione a tutte le nuove vetture di tecnologie che finora Porsche aveva riservato alle sue vetture "alto di gamma":
catalizzatore metallico; filtri al carbone attivo contro evaporazione della benzina (di serie dal 1984 per tutta la gamma sportiva, ma introdotte anni prima per il mercato USA); l'airbag lato conduttore e passeggero (dal 1991).
Oltre alla 968, la regina del listino "transaxle" e' la nuova 928 GTS con motore di 5.4 litri da 350 cv / 500 NM di coppia con nuove ruote da 17".

Entra anche in listino la nuova 964 Carrera RS da 260cv (10 in piu' del modello base), alleggerita e dotata di particolari "racing" esclusivi. Stretta parente della "Cup", sara' omologabile in N/GT una volta completati i primi 1000 esemplari.

La fase "matura" della 964 si identifica non solo con i particolari modificati (nuove ruote "cup" e retrovisori "a goccia"), ma anche con i modelli "speciali", come la Cabriolet "Turbo Look", che unisce gli allargamenti alla ciclistica completa della "Turbo", "lanciata" l'anno precedente e che mantiene lo "storico" propulsore "930" da 3.3 litri portato a 320 cv.

Ultimo ma non meno importante, dal primo agosto 1991 Porsche lancia una garanzia specifica per i modelli di occasione (a partire dal 1986), la "Porsche Approved" attuale, primo costruttore mondiale ad offrire qualcosa del genere.




"Volevamo scrivere qui in motto intelligente ma al momento non ci viene in mente nulla"

line