PORSCHE WERKFOTO - 1983

La produzione Porsche 1983 nelle immagini ufficiali dell'importatore Autogerma
Nel settembre 1982 l'importatore ufficiale Porsche Autogerma ufficializzo' la gamma del MY 1983 al pubblico ed alla stampa di settore. Rivediamo qui nelle immagini rilasciate dalla casa e nella scansione della brochure originale parte della nostra collezione.

Anno modello 1983: Affinamento dei modelli

Miglioramenti dell'aerodinamica, dei consumi, dell'insonorizzazione, dei colori e degli equipaggiamenti interni costituiscono i punti fondamentali dell'affinamento al quale la Porsche ha sottoposto le sue vetture per l'anno modello 1983.
La gamma comprende ora tre modelli con motore a 4 cilindri (924, 924 Turbo e 944) due a 6 cilindri (911 se nelle carrozzerie coupé, Targa e cabriolet, e 911 Turbo) e uno a 8 cilindri (928 S).
Per la decisa preferenza dimostrata dalla clientela alla 928 con motore di 4700 cmc e 300 CV, non viene più prodotta la versione con motore di 4500 cmc e 240 CV.

Porsche 924 e 924 Turbo Le vetture sportive di serie più aerodinamiche del mondo

Mentre la 924 Turbo non ha subito ritocchi alla carrozzeria, la Porsche 924 dell'anno modello 1983 è stata dotata di uno spoiler posteriore integrato che ne migliora il coefficiente aerodinamico (Cx), passato da 0,36 a 0,33. Tale valore, assieme a una superficie frontale di appena 1,79 mq, consente di ottenere un dato aerodinamico (Cx per superficie frontale) di 0,59, il migliore del mondo per vetture sportive prodotte in serie. Sebbene i dati della fabbrica siano rimasti invariati, la velocità massima effettiva della Porsche 924 è aumentata mentre i suoi consumi in autostrada sono diminuiti.
Per le 924 sono ora disponibili unidici nuovi colori di carrozzeria e i rivestimenti interni sono stati adattati a quelli della 944. A richiesta i sedili anteriori sono fornibili con rivestimenti parzialmente in pelle.
Nei modelli 1983 cure particolari sono state dedicate all'acustica. La 924 ha ora lo stesso livello di insonorizzazione nell'abitacolo della 924 Turbo, a tutto vantaggio del confort. A richiesta è fornibile un nuovo impianto radio-stereo-mangianastri con quattro altoparlanti, due dei quali nei rivestimenti delle portiere e gli altri nella parte posteriore dell'abitacolo.
Il motore a 4 cilindri e 1984 cmc della Porsche 924 eroga 125 CV (92 kW) a 5800 giri/1 ', quello di identica cilindrata della 924 Turbo 177 CV (130 kW) a 5500 giri I 1 '. Le velocità massime sono rispettivamente di 204 e di 230 km /h. Nonostante le notevoli potenze erogate, i consumi delle due vetture sono piuttosto contenuti . La 924 consuma 6,6 litri/100 km alla velocità di 90 km/h 8,1 litri/100 km a 120 km orari e 12,4 litri/100 km nel traffico urbano. Per la 924 Turbo i consumi corrispondenti sono di 6,7 litri, 8,6 litri e 13,3 litri.
Gli intervalli dei servizi di controllo ogni 20.000 chilometri mantengono i costi di manutenzione entro limiti contenuti e la garanzia di sette anni, contro i danni provocati alla carrozzeria dalla corrosione passante, è segno tangibile della stabilità del valore di queste vetture sportive.
La 924 e la 924 Turbo sono dotate del sistema Transaxle, nel quale il motore anteriore è collegato mediante un tubo rigido centrale al cambio e differenziale sistemati sull'asse posteriore . Si ottiene così una distribuzione del peso molto equilibrata e quindi un comportamento di marcia ottimale.

Porsche 924
Scheda 924


Porsche 944 Una sportiva di razza capace di risparmiare

La Porsche 944 a 4 cilindri, introdotta sul mercato nella scorsa primavera, deve il suo grande successo al concetto d'avanguardia secondo il quale è stata progettata. Presenta intatti tutte le caratteristiche richieste dagli appassionati di vetture sportive, ha la silenziosità di una 6 o di una 8 cilindri ed è economica nei consumi quanto una piccola vettura. Nonostante una potenza di 163 CV (120 kW) e una velocità massima di 220 km/h, ai 90 orari la 944 consuma soltanto 7 litri per 100 chilometri, ai 120 orari 8,7 litri e nel traffico urbano richiede 11 ,4 litri di carburante per 100 chilometri.
La carrozzeria e l'autotelaio della Porsche 944 si basano sul modello da competizione 924 Carrera. La torma aerodinamica ottimizzata con grandi spoilers anteriore e posteriore, la ridotta superficie trasversale e l'eccellente Cx di 0,35 conferiscono alla vettura una resistenza all 'aria totale molto ridotta. Come la 924, anche la 944 è tra le sportive di serie più aerodinamiche sul mercato mondiale. La costruzione Transaxle le assicura inoltre i vantaggi di un'uniforme distribuzione del peso, di una grande capacità di trazione e di un favorevole rapporto tra ingombri e spazio utile.
Per il 1983 sono disponibili per la Porsche 944 nuovi colori e nuovi equipaggiamenti interni e inoltre viene offerto, a richiesta, un nuovo impianto radio-stereo-mangianastri con quattro altoparlanti . L'equipaggiamento di serie comprende ora lo specchietto esterno riscaldato elettricamente e regolabile dall'interno e l'indicatore del consumo di carburante. Si tratta di un dispositivo molto preciso che indica, in ogni rapporto e in ogni condizione di marcia, l'esatto consumo istantaneo in litri per 100 chilometri (al minimo e a basse velocità in litri per ora). Come tutte le Porsche, la 944 offre uno spazio generoso sui sedili anteriori e due posti di fortuna posteriori . Il vano bagagli, a capacità variabile, è facilmente accessibile attraverso il portellone posteriore e ribaltando gli schienali dei sedi li posteriori si ottiene una capacità quasi pari a quella di una giardinetta.
La carrozzeria in acciaio zincato a fuoco con garanzia di sette anni contro la corrosione, la ricerca della minima usura, gli intervalli di 20.000 chilometri per il cambio dell'olio e i controlli, e l'elevato livello della qualità globale garantiscono alla Porsche 944 una lunga vita con ridotte necessità di manutenzione.

Porsche 944
Scheda 944


Porsche 911 SC La «Classica» tra le vetture sportive ora anche come Cabriolet.

La Porsche 911 entra nel suo diciannovesimo anno di vita e la sua domanda è tuttora crescente.
Ciò può essere in parte attribuito alla recente presentazione della nuova 911 SC Cabriolet, ma certamente, e soprattutto, è dovuto alla fedeltà al modello, che si riflette favorevolmente sul mantenimento del valore di questa classica sportiva. Anche nella versione 1983 cambiano soltanto i colori esterni (tra cui cinque nuove vernici metallizzate) e i rivestimenti interni.
Poiché il motore posteriore a 6 cilindri, raffreddato ad aria, della 911 SC è diventato sempre più silenzioso è cresciuta anche l'esigenza dei passeggeri per quanto riguarda la qualità «HiFi» dell 'autoradio. Quindi per la 911 la Porsche offre una nuova radio-stereo-mangianastri con quattro altoparlanti HiFi .
Per la nuova 911 SC Cabriolet, come per la Targa, sarà disponibile un portasci . Di serie per il cabriolet i sedili rivestiti in pelle, lo specchietto esterno sul lato del passeggero e il riscaldamento regolabile separatamente per il guidatore e per il passeggero.

Porsche 911 SC
Porsche 911 SC Cabrio
Scheda 911 SC


Porsche 911 Turbo Una vettura da corsa adatta all'impiego di tutti i giorni

Sulla 911 Turbo, la più esclusiva vettura di serie prodotta in Germania, la Porsche ha svolto un notevole lavoro di affinamento. Ciò riguarda soprattutto la radicale ottimizzazione della alimentazione, alla quale conseguono evidenti riduzioni del consumo nell 'esercizio sotto carico parziale. Nonostante la potenza di 300 CV, la Porsche è riuscita a ridurre il consumo della 911 Turbo da 20 a 15,5 litri per 100 chilometri nel traffico urbano, e da 15,3 a 11 ,8 litri ai 120 km orari. Inoltre la 911 Turbo viene ora equipaggiata di un nuovo silenziatore di scarico principale che ha un 'uscita bypass separata del turbocompressore.
A vantaggio del confort dei passeggeri una ventola supplementare nel vano inferiore che migliora sensibilmente le possibilità di riscaldamento . A partire dal nuovo anno modello, la 911 Turbo viene equipaggiata anche di un nuovo impianto radio-stereo-mangianastri , con quattro altoparlanti più potenti.

Porsche 911 Turbo
Scheda 911 Turbo


Porsche 928 S La confortevole sportiva degli «anni ottanta»

Per molti versi la grande Porsche 928 S, ha anticipato la moderna tecnologia automobilistica: con la costruzione Transaxle (motore anteriore, cambio posteriore), con l'assale posteriore Weissach e con impiego superiore alla media di materiali molto leggeri come l'alluminio e la plastica, si distingue non soltanto per le sue eccezionali prestazioni, ma anche per lo straordinari confort.
Il motore a 8 cilindri in alluminio eroga 300 CV e consente alla vettura di raggiungere una velocità di punta di oltre 250 chilometri orari. Da O a 100 km I h la 928 S accelera in 6,6 secondi.
Per l'anno modello 1983, la Porsche ha ulteriormente affinato l'interno della sua vettura più confortevole. L'unità portastrumenti e il volante, regolabili a seconda della statura del guidatore, vengono ora forniti soltanto in tonalità di colore con i rivestimenti interni. Di serie sono anche tutti i vetri in colorazione verde, i sedili in pelle e il sedile del guidatore regolabile elettricamente. L'impianto di condizionamento dell'aria della 928 S mantiene automaticamente la temperatura desiderata dal guidatore. Un orologio digitale sul tunnel centrale, un contenitore per musicassette rivestito in pelle, una luce di salita e uno specchietto di cortesia illuminato fanno parte del raffinato equipaggiamento di questa grande Porsche.
Anche per quanto riguarda il motore il confort è stato molto curato; un nuovo alloggiamento idraulico del propulsore e la regolazione e l'ammortizzamento, sempre idraulico, della cinghia dentata contribuiscono ad un'ulteriore riduzione della rumorosità .
Per la 928 S dell 'anno modello 1983 nuovi rivestimenti interni e anche nuovi colori di carrozzeria, dei quali cinque nuovi metallizzati. La 928 S ha, di serie, i cerchi forati in alluminio che finora equipaggiavano la versione con motore di 4500 cmc.

Porsche 928
Scheda 928


"Volevamo scrivere qui un motto intelligente ma al momento non ci viene in mente nulla"

line