In forma per LEV e D4

PORSCHE MY 2000 - Meno emissioni nocive



porsche 2000 Kat


In materia di abbattimento delle emissioni inquinantı è già da molto tempo che la Porsche segue proprie strade, usando catalizzatori a tre vie con un monolito in metallo e non di ceramica, come invece fa la maggioranza dei produttori automobilistici. Il monolito metallico resiste egregiamente alle sollecitazioni termiche elevate e, contrariamente a quello in ceramica, è capace di smaltire bene i cosiddetti "hot spot". Per il rivestimento del monolito viene usata ora una miscela di platino, rodio e palladio, che, oltre a presentare una maggiore resistenza termica, si attiva a temperature più basse rispetto ai dispositivi con rivestimento bimetallico usati in precedenza. Nel tempo stesso la quota di metallo nobile del catalizzatore è stata più che raddoppiata.

Un ulteriore punto saliente della riduzione di emissioni nocive è costituito dalla bipartizione del monolito metallico, mantenendo invariato il volume del catalizzatore. Tra le due parti gli ingegneri hanno incorporato un cosiddetto segmento di turbolenza, che imprime un'altra direzione di flusso ai gas di scarico in transito, L'effetto è sbalorditivo: gli atomi delle sostanze nocive, che finora attraversavano il catalizzatore senza andare a contatto con la superficie rivestita con metallo nobile catalizzante, si fanno ancora più rari. Nel segmento di turbolenza, infatti, viene disturbata la traiettoria centrale delle sostanze nocive, ragione per cui vanno a colpire la parete rivestita con metalli nobili del secondo segmento del monolito e conseguentemente vengono abbattuti mediante riduzione catalitica.

Unitamente alla già nota immissione di aria secondaria, la nuova tecnica catalitica non ha mancato a dare risultati importanti: tutti i modelli della gamma 911 Carrera e ambedue le varianti Boxster riescono a soddisfare senza problemi tutte le norme antinquinamento del mondo. I valori dei gas di scarico rimangono perfino sotto i limiti della severa norma statunitense LEV (Low Emission Vehicle), che per miglio di percorrenza prevede valori soglia pari a 3,4 grammi di CO, 0,075 grammi di HC e 0,2 grammi di NOx. Rispettata viene anche la norma D4, agevolata fiscalmente in Germania, che prevede soglie massime di 0,7 g/km per i CO, di 0,08 g/km per gli HCe di 0,07 g/km per i NOx.

"Volevamo scrivere qui un motto intelligente ma al momento non ci viene in mente nulla"

line