Comfort sportivo per la Carrera e la Boxster

PORSCHE MY 2000



Tiptronic S: cambio automatico a influenzamento (sic!) manuale


porsche 2000 Tiptronic S


Col nuovo model year sono anche i progettisti di cambi a segnalare una novità assoluta: hanno perfezionato la sportività del cambio Tiptronic S (ndr: introdotto nel 1994 ed evoluzione del Tiptronic presentato nel 1990), aggiungendovi il cosiddetto "influenzamento manuale di breve durata" mentre il cambio lavora in automatico. Ciò significa che i tecnici hanno creato una funzione che consente, anche quando la leva selettrice si trova su funzionamento automatico, di effettuare una cambiata manuale usando i due tasti sul volante. In tal caso il funzionamento manuale rimarrà abilitato per almeno otto secondi, a meno che non avvenga un ulteriore intervento. Questi otto secondi si prolungheranno nella marcia in rilascio, ad esempio per ottenere una coppia frenante del motore percorrendo in discesa una strada di montagna oppure, durante l'accelerazione trasversale in curva, per adottare una guida sportiva. Durante questo modo di funzionamento del cambio si accenderà la segnalazione "M" nello strumento indicatore di destra e verrà indicata la marcia attiva in tal momento. Nel tempo stesso rimarrà abilitata la funzione kick-down, permettendo di scalare marcia in un momento qualsiasi. In quest'ultimo caso il cambio scalerà fino a tre marce in automatico (velocità di marcia e regime di funzionamento del motore permettendo).

Nel funzionamento automatico l'elettronica del Tiptronic S offre complessivamente cinque programmi di cambiata gestiti in funzione di mappature diverse. La loro abilitazione avviene automaticamente in funzione del rispettivo stile di guida e della topografia di percorso. La fascia dei punti d'intervento spazia da una guida particolarmente economica e segnatamente tranquilla (passaggio anticipato a una marcia superiore, basso numero di giri del motore) a una guida dinamica e piuttosto spinta (veloci scalate in accelerazione, uso dell'agilità del motore nel salire a regimi alti). La determinante a questo riguardo è il modo in cui il guidatore usa il pedale dell'acceleratore: muovendo velocemente il pedale, ad esempio viaggiando sul misto stretto, nonché accelerando frequentemente e con risolutezza avrà come conseguenza il cambiamento graduale delle mappature di gestione cambio. Se necessario, fino alla variante di massima dinamicità. Owiamente la stessa cosa vale per il caso contrario. Oltre ai cinque programmi di gestione automatica, il Porsche Tiptronic S presenta le seguenti particolarità:

  • programma di riscaldamento - con soppressione del passaggio precoce ai rapporti superiori, per portare il catalizzatore velocemente a temperatura d'esercizio e per fare scaldare il motore sollecitandolo il meno possibile;
  • gestione attiva - adozione immediata della mappatura di gestione cambio più sportiva quando i comandi all'acceleratore sono rapidi;
  • inibizione del passaggio a un rapporto superiore nel funzionamento in rilascio - soppressione della salita di rapporto quando si rilascia rapidamente il pedale dell'acceleratore (p.e. prima dell'inserimento in curva);
  • scalata in frenata - passaggio al prossimo rapporto inferiore per ottenere una migliore coppia frenante del motore;
  • cambiata graduale verso l'alto in uscita dai rapporti inferiori – inibizione del passaggio immediato al rapporto più alto, soprattutto dopo un precedente intervento di gestione attiva (v. sopra);
  • rilevamento di percorso in montagna - rilevamento di un percorso in salita o discesa, per rimanere più a lungo possibile nei rapporti inferiori;
  • bloccaggio del rapporto inserito in curva - soppressione del passaggio a un rapporto superiore quando si percorre una curva;
  • cambiata antipattinamento - passaggio a un rapporto superiore per migliorare la tenuta laterale e la stabilità di marcia nel caso di pattinamento delle ruote in accelerazione o frenata.


  • "Volevamo scrivere qui un motto intelligente ma al momento non ci viene in mente nulla"

    line