Honda FCX

(Salone di Ginevra 2006)
porsche
Da troppo tempo, si parla di inquinamento atmosferico, del buco dell'ozono e dell' effetto serra, tutte imputabili al graduale ma preoccupante aumento della temperatura della terra e la vita del pianeta. Una delle soluzioni più realistiche percorribili attualmente e' senz'altro l'uso dell'idrogeno, abbandonando definitamente: il carbone, il petrolio e i suoi derivati. Honda con il modello FCX dimostra che oggi è già possibile entrare in una nuova era per la propulsione dei veicoli di trasporto.

Honda, un marchio che non ha bisogno di presentazioni, più che in europa, nei paesi oltre oceano, America del nord, Australia e in alcuni paese della stessa europa, è riuscita a conquistarsi una grossa fetta di mercato.


porsche
Honda FCX, un modello con la tecnologia del futuro, cioè la tanto sospirata auto ad idrogeno. La casa del sol levante ha dimostrato con questo prototipo, funzionante, che siamo già pronti ad utilizzare questa tecnologia, ciò che manca, la volontà dei singoli governi ad incentivare le varie case alla progettazione e alla industrializzazione di tali soluzioni.

Il telaio della Honda FCX e' composto da una struttura in alluminio in cui sono fissati posteriormente i due serbatoi contenti l'idrogeno, e il resto del sistema: centralina elettronica, i due motori elettrici (fissati ai mozzi delle ruote posteriori).


porsche
In questa inquadratura, si nota la grande trasparenza della Honda FCX, il tetto panoramico e le ampie superfici vetrate dei vetri laterali, bello anche l'interno, dalle linea futuristica.


porsche
Un'altra immagine della Honda CFX, in questo caso la parte anteriore con il gruppo propulsore e i relativi dispositivi: la "water pump" al centro, trasferisce l'alimentazione ad idrogeno al motore.


"Volevamo scrivere qui in motto intelligente ma al momento non ci viene in mente nulla"

line